Il Piano dei conti

Il piano dei conti è alla base di tutte le operazioni che è possibile fare con Contabilità in Cloud. Che si tratti di creare un cliente o un fornitore, oppure di emettere una fattura, o di gestire un progetto, o di registrare i pagamenti delle fatture di acquisto, il piano dei conti è alla base di tutto. E’ pertanto indispensabile configurarlo e manutenerlo opportunamente.

Il piano dei conti è costituito essenzialmente dai conti, questi sono i contenitori che accolgono i valori finanziari o economici che via via vengono immessi sul gestionale quando si registrano le fatture, i pagamenti e altre operazioni contabili.

In Contabilità in cloud è già preconfigurato un piano dei conti standard. Per visualizzarlo da Tutte le impostazioni –> Contabilità selezionare Piano dei conti.

E’ possibile, comunque, importare il Piano dei conti da un file csv.

Creare un nuovo conto

Sul Piano dei conti standard è possibile creare nuovi conti. Per fare questo selezionare la voce Piano dei conti da Tutte le impostazioni\Contabilità e cliccare su Nuovo conto.

Ogni conto del piano dei conti ha le seguenti proprietà.

  • Tipo, identifica se il conto può accogliere valori finanziari (Stato patrimoniale) o economici (Conto economico). E’ possibile anche creare dei conti di tipo particolare che servono per esporre nei report della contabilità il totale di un gruppo di conti (Somma) oppure più semplicemente un intestazione.
  • Numero, identifica in maniera univoca il conto, è possibile indicare al massimo 9 cifre ed utilizzare esclusivamente caratteri numerici (0..9). E’ importante che la lunghezza del codice utilizzato per identificare i conti di tipo Stato patrimoniale e Profitti e perdite sia della medesima lunghezza, è altamente sconsigliato utilizzare un numero di cifre differenti per questo tipo di conti. I conti di tipo Somma o Intestazione, devono avere un numero inferiore di caratteri rispetto ai conti di tipo Stato patrimoniale e Profitti e perdite, il numero utilizzato per questi tipi di conti deve essere quindi specificato come parte iniziale del numero del conto di tipo Stato patrimoniale e Profitti e perdite.  Ad esempio, se ad un conto ti tipo somma viene attribuito un numero 1205, al conto che deve essere considerato nel valore totale del conto di tipo somma deve essere attribuito il numero 1205001. Il piano dei conti di sistema (SYS), prevede un numero di 7 cifre, dove le prime 2 cifre identificano i conti di tipo somma di 1° livello, le cifre 3-4 identificano i conti di tipo somma di 2° livello, le cifre 5-6-7 identificano i conti di tipo stato patrimoniale e profitti e perdite.

N.B.: Il numero, una volta salvato il conto, non può essere modificato, salvo che sia stata attivata l’opzione di modifica delle numerazioni presente su Tutte le impostazioni\Categorie e unità.

  • Nome, è la descrizione del conto.
  • IVA, è il codice IVA che viene proposto nelle registrazioni manuali quando viene selezionato il conto, oppure che viene utilizzato nell’emissione delle fatture per il calcolo dell’imposta da addebitare al cliente. E’ consigliabile indicare un valore solo se il conto è di tipo Profitti e Perdite.
  • Contropartita, va indicato un conto di contropartita, questo conto è utilizzato da Contabilità in Cloud per creare automaticamente le registrazioni contabili in alcuni particolari ambiti, ad esempio gli ammortamenti (N.B.: il modulo dei cespiti e degli ammortamenti, non è disponibile al momento per l’Italia).
  • Conto di apertura, va indicato un conto che deve essere utilizzato per effettuare una registrazione di giroconto al momento della chiusura/apertura d’esercizio oppure al momento della chiusura di un periodo IVA (es. Erario c/IVA).
  • Categoria analisi marginalità e valori chiave, è una classificazione utile per raggruppare e totalizzare i valori dei conti.  Il risultato di questa classificazione dei conti è visibile con il report “Analisi marginalità e valori chiave”.
  • Dare/Avere, è il segno con cui generalmente viene movimentato il conto, va indicato Dare per le attività e i ricavi, va indicato Avere per le passività e i costi.
  • Stato, è lo stato del conto che può essere valido, quindi è utilizzabile, oppure bloccato (non utilizzabile).
  • Blocca registrazioni di prima nota manuali, se viene selezionata questa opzione il conto non può essere utilizzato nelle registrazioni di prima nota manuali.

Altre funzionalità sul piano dei conti

Nell’elenco del piano dei conti, oltre alle tipiche funzioni di Modifica, Copia ed Elimina, per ogni conto di tipo Stato patrimoniale e Profitti e perdite, è possibile:

  • visualizzare il Partitario del conto, che espone tutte le movimentazioni del conto e il relativo saldo contabile;
  • accedere al Budget del conto (disponibile se attivo l’omonimo modulo aggiuntivo), che permette di registrare per periodo i valori di budget che devono essere poi confrontati con i valori di consuntivo. I valori di budget possono essere anche importati da un file di testo (formato .csv). La funzione di importazione è accessibile dal pulsante Altre opzioni.

Leggi anche

Updated on May 21, 2021

Was this article helpful?

Related Articles

Non hai trovato le risposte che stavi cercando?
Clicca sul link sottostante e mandaci un'e-mail.
Ottieni supporto